La circolare del Ministero della Giustizia del 28/10/2014

09 Dic 2014

La circolare del 28/10/2014 integra quella del 24/6/2014 che ho già trattato nel Volume L’Avvocato Telematico, ed. Osiride, ed. luglio 2014.

Questa circolare è reperibile sul sito del ministero della giustizia www.giustizia.it alla sezione “Processo Civile Telematico” a questo link: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_8_1.wp;jsessionid=318BEA680D892D367C0CE757465489B2.ajpAL02?previsiousPage=homepage&contentId=SDC1076955 e, in particolare, fa chiarezza sui seguenti aspetti:

  1. Impone la necessità dell’annullamento della marca da bollo da parte di chi deposita in via telematica la scansione della ricevuta tradizionale di pagamento. Quindi, se paghiamo col metodo tradizionale dovremo sempre portare le marche originali in cancelleria. La circolare chiarisce altresì quali sono le modalità da utilizzare per non doversi recare in cancelleria per tale adempimento ovvero: pagamento telematico, versamento su C/C postale, modello F23. In riferimento a quest’ultimo punto segnalo che è stata finalmente conclusa la convenzione con Banca Intesa – San Paolo per i pagamenti telematici che è particolarmente conveniente non solo per chi possiede il conto presso questi istituti (in questo caso il pagamento è gratuito) ma anche per chi non sia client dell’istituto e volesse pagare a mezzo carta di credito (€1,50 fino a €500 e € 2,50 oltre senza ulteriori oneri).
  2. Conferma che l’avvocato può estrarre e autenticare a norma dell’art. 16-bis, co. 9-bis. del D.L. 90/2014 tutti gli atti che si trovano nel fascicolo informatico a prescindere dalla data di iscrizione a ruolo della causa (alcune cancellerie dubitavano che fosse possibile per gli atti di cause iscritte prima del 30/6);
  3. Elimina la possibilità per il difensore di estrarre e autenticare a norma dell’art. 16-bis, co. 9-bis. del D.L. 90/2014 gli atti che necessitano dell’apposizione della formula esecutiva. In sostanza se ci serve l’apposizione della formula esecutiva su un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo dovremmo chiedere la copia in cancelleria con il contestuale pagamento dei diritti di copia fintanto che non verranno implementati i sistemi informatici con la copia esecutiva telematica.

Articoli collegati:

Le modifiche al Processo Civile Telematico apportate dalla Legge n. 11/2014 di conversione del D.L. n. 90/2014

Il Processo esecutivo introdotto dal D.L. 132/2014 convertito con modificazioni dalla L. n. 162/2014

Civile

  • 1
  • 2